01 gennaio 2017

Archivio fotografico digitale

Un progetto che valorizza il nostro passato
attraverso strumenti del futuro.

1960, Trattoria dell'Incoronata (cartolina postale, archivio: Pietro Defendi)
 
Perchè un archivio fotografico digitale?
Basella è una piccola ma dinamica frazione fatta di persone che lavorano con tanta passione e amore per il proprio territorio: al centro c'è se,pre la voglia di stare insieme e fare comunità.
 
La memoria è il ponte per trovare e rafforzare la nostra identità di Basellesi
Ecco perché abbiamo deciso di raccogliere, digitalizzare e catalogare le tante fotografie che sono giunte fino a noi con le nostre famiglie.
 
Grazie alle nuove tecnologie è oggi possibile far vivere e condividere nuove e vecchie emozioni con estrema semplicità e rapidità.
Stiamo realizzando un'area nel nostro sito web dove l'utente potrà consultare, cercare, vedere tutto l'archivio fotografico.
Si potranno cercare fotografie per anno, famiglia, luogo e archivio. Dove possibile verrà sempre citata la fonte.
 
Una delle novità più importanti di questo progetto è che, grazie alla digitalizzazione, non ci limiteremo soltanto a catalogare la fotografia, ma integreremo un servizio di geolocalizzazione su mappa interattiva.
Sarà qundi possibile, aprendo un’apposita mappa, vedere com'erano e come sono cambiati. i luoghi in cui viviamo e siamo cresciuti. Un modo nuovo per capire come il territorio sia cambiato nel tempo.
 
L'obiettivo è quindi quello di costruire un ponte virtuale tra passato e presente.
Con l'occasione, vi invitiamo a mandarci foto presenti e passate, in modo da arricchire questo ambizioso progetto che valorizzerà la memoria di Basella.
 
Chi fosse interessato, può mandare la fotografia a info@basellaviva.it oppure un messaggio nella nostra pagina facebook specificando il nome del fotografo, anno e zona (via, piazza o cascina, ecc.).
Grazie di cuore a tutti quelli che vorranno collaborare.
 
1960, il Palazzino e la Scuola Elementare in via Roma (cartolina postale, archivio: Pietro Defendi)